DSC04980
Ho letto da qualche parte che qualcuno lo ha preso un po’ in giro perché su Repubblica ha scritto recensioni di libri scritti da giornalisti di Repubblica. Vabbé. Poi si può anche dire che ormai passa da un festival (di letteratura, di scienza, di filosofia) all’altro, una sorta di superstar. Resta il fatto che l’ho ascoltato per un’ora ed un quarto a Pordenonelegge (per il suo libro ‘L’ora di lezione’) e non avrei voluto andarmene via. E mi sono annotato queste frasi, tra tutte:
– Da studente ero l’idiota della famiglia, mi bocciarono in seconda elementare ed in seconda superiore: parlo al sasso che sono stato
– La scuola di oggi trasforma la vita in una gara, è il narcisismo dei genitori a spingere lo studente a gareggiare
– Ciò che non dimentichiamo dei maestri è lo stile, il suo amore per il sapere. Se non li dimentichiamo è perché trasformano il sapere in un gesto erotico, capace di causare desiderio.

Advertisements