Ecco, domenica e lunedì si vota. Io andrò a votate. Io invito ad andare a votare. E qui dichiaro, sotto la mia completa responsabilità, che voterò Partito Democratico. Non turandomi il naso, ma senza fare salti di gioia. Così, scegliendo il meno peggio, ed il partito che comunque presenta una candidata della minoranza slovena. Lo voto, quel partito, perché davvero, con tutta la buona volontà, non vedo null’altro – non Grillo, a parte le battute e le buone intenzioni, non Ingroia, che non mi ispira fiducia, non Giannino, anche se mi sta simpatico nonostante la vicenda delle false lauree, non Monti, che non ha fatto nulla per rimettere in moto l’economia italiana, non… So che questa dichiarazioni ha il peso che ha, cioè il peso di un voto. Ma mi sentivo di farla, ecco.

Annunci