A pochi chilometri da dove scrivo c’è un albergo che ospita una quindicina di immigrati giunti dall’Africa in uno degli ultimi ‘viaggi della speranza’. Come in altri luoghi, è stata la Protezione civile a dirottarli qui. Giorni fa questi giovani, proveniente da Togo, Ghana e Burkina Faso, si sono incontrati con la popolazione e con don Pierluigi Di Piazza, il creatore del centro di accoglienza Balducci di Zugliano. Nell’incontro i gestori dell’albergo hanno raccontato di come, scesi dal pullman, tenessero la testa abbassata, e l’abbiano tenuta così per giorni. Un insegnante in pensione della zona va da loro alcune volte alla settimana per insegnargli l’italiano. Nell’ultimo week-end hanno formato una squadra di calcetto ed hanno giocato nel torneo organizzato in concomitanza con la festa del paese.

Annunci