Non ho da chiudere finestre
né più la rètina che alla forma
concede altro che un respiro
affannoso – non potrei chiuderle
le finestre oggi che mi mostrano
appena poco più in là del davanzale
lo sciame di mosche che pare
resti appeso alle foglie del pesco
già divelto – le sue radici
rivolte ancora alla terra. Da qui
vedo che il qui è adesso
e ne resto in attesa – nulla altro.

Annunci