Ero, eravamo a presentare ‘Decametron’, antologia con versi di dieci poeti sloveni tradotti in italiano, edita dalla casa editrice dell’associazione degli scrittori sloveni. Un buon successo di pubblico, ed un’attenzione che non riscontro sempre altrove, quando si tratta di poesia. Pordenonelegge attira, inutile dire. Il serpente di persone che stavano aspettando all’entrata del Teatro Verdi per ascoltare Faletti ne fa fede. Lo scrivo senza ironia, perché ero lì davanti a bermi un aperitivo. E poi c’eravamo noi, italiani e sloveni e italiani-sloveni, per un’altra tappa di avvicinamento tra queste due letterature per tanto tempo troppo lontane.
Pnlegge04

Annunci