Cannibalismo

Ci sono varie maniere di mangiarsi una persona.
Cominciando con il fatto che deve essere diverso mangiarsi una donna piuttosto che un uomo. Io ho visto mangiare uomini, ma non donne. Non so se mi sarebbe piaciuto veder mangiare una donna. Dev’essere molto differente. Ciò che io da parte mia conosco sono tre modi per mangiare un uomo. Si può tagliare una persona in sei parti: testa, tronco, braccia incluse le mani, bacino, muscoli, gambe inclusi i piedi. So che c’è chi taglia la persona in otto parti perché così facendo mette da parte anche le ginocchia, l’osso rotondo delle ginocchia, ricoperto dell’unica porzione di carne rossa che ha l’essere umano. L’altra forma che conosco è mangiarsi la persona intera, così, a morsi lenti, mangiare un giorno fino a scoppiare e mettere il corpo nel congelatore ed estrarlo il giorno seguente per mangiarlo a colazione, così. Come mangiarsi a morsi un mango. Perché io posso dire che a me una volta piaceva moltissimo il mango verde, e poi arrivò questa moda di tagliare il mango a pezzettini e solo una settimana fa mi sono reso conto che il mango verde mi stava piacendo di meno ed era perché lo mangiavo a fette, così che ho ripreso a comprarlo intero, mangiandolo a morsi, ed è tornato a piacermi quasi come quando ero piccolo… Lo stesso deve accadere con i corpi. La persona che da secoli se li mangia deve trovare il modo di variare il piatto per non annoiarsi, altrimenti come fa. Non so se avete letto tempo fa sul giornale che avevano trovato il corpo di un colonnello in pensione, messo in un involucro di carta e legato con una fibra, quello che dicevano era che lo avevano trovato nel Club Campestre, e che aspettavano per capire qualcosa riguardo lo strano stato in cui versava il corpo. Era un certo colonnello Rodriguez, un tipo né magro né grasso, non aveva i baffi, ed il suo olezzo stendeva al suolo. Logico che i giornali non hanno scritto in cosa consisteva “lo strano stato in cui versava il corpo”, però siccome io sono sulla notizia so che quello che aveva il corpo era che era pieno di morsi. Non avevano terminato di spolparlo perché il mio colonnello aveva già 52 anni, lì fu che si resero conto che non era carne giovane, carne fresca. Gli occhi, ad esempio, che pare siano la cosa più squisita, dicono che quando la persona passa i 35 si induriscono e si inacidiscono, già non vale la pena mangiarli.
Andrés Caicedo

Annunci