Andrea Zanzotto oggi sul Piccolo di Trieste, in un articolo intitolato “Zanzotto: Povera Italia dominata dalla volgarità”, tra l’altro dice: “La memoria è minacciata non solo dalle spinte globali, per cui si fanno sparire migliaia di piante e migliaia di lingue minori o dialetti, ma anche dalla falsa difesa delle radici, dell’identità basata sul fraintendimento e dall’ignoranza che generano per contrapposizione i fondamentalismi localistici.”

Annunci