Ultimi giorni di una vacanza particolare, e ultimo post da Medellin. Qui sono 25 gradi di notte, 130 i bambini feriti dai petardi (qui vendono fantocci simili a spaventapasseri imbottiti di tutta la “polvora” possibile e immaginabile), i notiziari raccontano anche di neonati abbandonati, sparatorie davanti a bar, incidenti stradali. Nessuna nostalgia lasciando questi luoghi, come nessuna nostalgia quando ero partito dall’Italia. Buon anno a tutti.

Annunci