Nella sua crociata contro i soldi pubblici elargiti alla stampa, il simpatico Beppe Grillo fa di ogni erba un fascio prendendo di mira, oltre ai vari Foglio, Avvenire e Il riformista, anche organi di informazione delle minoranze presenti in Italia, che senza quei soldi non esisterebbero. Il Primorski dnevnik, ad esempio, quotidiano degli sloveni in Italia, ha un bacino di utenza di circa centomila persone, abbonamenti per qualche migliaio. Senza l’intervento dello Stato chiuderebbe domani. Qualcuno glielo dica, a Beppe, che la Casta sta altrove.

Annunci