Secondo il settimanale montenegrino Monitor, Radovan Karadžić, ricercato dal Tribunale internazionale dell’Aja per crimini di guerra, sarebbe nascosto nel monastero del monte Athos. Pare che l’entrata di Karadžić in territorio greco sia stata possibile grazie all’aiuto di agenti segreti russi. Il ricercato passerebbe i suoi giorni dedicandosi alla poesia e alla scrittura delle proprie memorie.

Annunci